Referendum contro la legge federale sulla sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni (LSCPT)

gr__bg.JPG

Argomenti contro la legge sulla sorveglianza (LSCPT)

Dati conservati «in riserva»: tutti i cosiddetti “dati marginali” o metadati delle nostre telecomunicazioni sono conservati per sei mesi, pur in assenza di qualsiasi sospetto di reato.

Sospetti senza alcun fondamento: con la ricerca per zona di copertura d’antenna e gli IMSI-catcher tutte le persone che si trovavano in un determinato luogo a una certa ora sono considerate sospette.

A chi appartiene il computer? Intrusione furtiva nei personal computer con accesso a tutti i dati e possibilità di manipolare in modo occulto l’apparecchiatura (tramite trojan o cavalli di Troia).

Sempre più ficcanaso: in futuro lo Stato intende obbligare anche i più piccoli fornitori di servizi di telecomunicazione a raccogliere i dati degli utenti.

Senza limiti: è possibile ricorrere alla gigantesca raccolta di dati anche per reati di poco.

Per saperne di più e scaricare fogli di firme (PDF).